Instagram vs Camera360

Come sciorinato ovunque, su social network e blog, oggi è stata rilasciata la versione Android di Instagram, l’oramai famosissima app per foto inizialmente disponibile solo nell’Apple Store.

Da tempo sul mio androide (HTC Desire) utilizzo Camera360 per fare ciò che fa Instagram ma, curioso, ho voluto comunque provare questa novità. Dopo qualche ora di utilizzo ecco le prime impressioni e una bella tabella comparativa per le due applicazioni:

Camera360
Instagram
Qualità foto (rispetto ad una foto con camera di default) Identica Inferiore
Salvataggio originale Solo su richiesta. Sempre.
Salvataggio foto filtrata Specificato dall’utente (default: cartella camera) Cartella instagram
Numero effetti 17 + ulteriori personalizzazioni per ogni effetto 18
Dimensione media foto 200KB~2MB (risoluzione configurabile in base al dispositivo) 200KB (risoluzione standard 960×960)
Condivisione social network esterni 8 social di default + lista in base alle app installate sul dispositivo 4 social
Condivisione social network interno No Social integrato con funzionalità di follow, commento e like.
Importazione file esterni
Eliminazione foto dalla memoria No
Link Google Play Google Play
Prezzo Gratis Gratis

In conclusione, se state cercando un’applicazione per foto filtrate da condividere col mondo e se volete pure commentarle, sfogliarle, mostrarle, ecc ecc… allora scegliete Instagram. Se invece volete un’applicazione per foto filtrate che faccia ciò che volete voi, configurabile in numerosi aspetti ma senza la parte social dedicata, allora scegliete Camera360.

Nel mio caso, la scelta ricade decisamente in quest’ultima app: Camera360 vince facile.

Cambia la tua vita con uno smartphone

Sono sempre stato uno da cellulare all’ultimo grido. Nel senso che prendevo il cellulare e lo lanciavo contro il muro gridando. Ma questi sono problemi di sanità mentale, lasciamo perdere…

Dicevo, ho sempre amato i cellulari indistruttibili, compatti, che sopravvivevano (e ancora sopravvivono) a tutto. Poi mi sono balzati agli occhi gli smartphone. Ho detto “Carini, ma troppo costosi. Meglio rimanere fedeli all’indistruttibile mamma Nokia“. Poi mi sono balzate agli occhi le numerose applicazioni per questi smarphone e tutte le immense possibilità che offrivano con una semplice connessione internet. Ed ecco che, dopo 1 anno di risparmi (e un mese di ricerche su eBay), sono riuscito a comprarmi uno smartphone più che discreto.

Perchè quindi consiglio a chiunque mi stia attorno di avere uno smartphone? Perchè puoi usare facebook mentre ti stai per schiantare contro un palo con la tua auto nuova di fabbrica comprata dal papi scrivendo in bacheca “Vi lovvo tutti“? Anche no, ecco.

Ci sono applicazioni (per Android, iPhone, Symbian, BB) che, se usate sapientemente, possono davvero cambiare in meglio la tua vita. Qualche esempio:

Whatsapp – Mandi SMS, MMS, foto, video, audio a chiunque abbia questo programma installato attraverso la tua connessione internet. Gratis e senza limiti per un anno (1,99$/anno per i successivi. Circa 1,70€). [sito]

Foursquare – Ok, questo non lo so spiegare bene. Diciamo che tu dici dove sei e i tuoi amici lo vengono a sapere. E’ stato presentato più come un gioco, ma potrebbe essere molto più utile di quanto sembri. Esempio: mi devo trovare con dei miei amici ma non so dove siano? Andiamo a vedere su Foursquare e controlliamo dove hanno fatto il checkin. E se non so dov’è il posto in cui si trovano, allora affidiamoci a Google Maps. [sito]

Google Maps – Non servono spiegazioni. Se poi hai pure il GPS puoi utilizzarlo come navigatore. [Davvero vuoi un link al sito?]

Email – Ehm, già! Perchè cavolo bisogna usare la posta di Facebook per mandarsi dei messaggi io mica l’ho capito (cioè sì, lo so… ma non mi capacito del perchè complicarsi la vita quando le email funzionano meglio e sono più affidabili). [Davvero vuoi un link al sito? Fatti curare, eh!]

Poi Google Calendar, Skype, l’app per l’orario dei treni in tempo reale, quella per il prezzo della benzina e, perchè no, anche i vari social network se proprio vogliamo, ma anche molte altre che ho dimenticato…

A pensarci bene, con 5€/mese di abbonamento internet (3 Italia) potrei fare tutto, non spenderei 1 centesimo in più… se solo le persone con cui interagisco di più utilizzassero uno dei programmi sopracitati (molti dei quali funzionano sulla maggior parte degli smartphone). Abbiamo i mezzi, ma non li sfruttiamo! Ma vai a far capire alle persone che internet non è solo Facebook.

 

Applicazioni da avere per Android

Come già detto in questo mio vecchio post, è da poco più di un mese che sono in possesso di uno smartphone con sistema operativo Android. Da allora ho installato un numero discreto di applicazioni, non troppe, il giusto per avere un minimo di personalizzazione, utilità e svago.

Ecco la lista delle app (gratuite) che ho installato e, in un certo senso, consiglio di avere:

AK Notepad (Utility)

Un semplice blocco note. Essenziale. Possibilità di esportare il testo in formato .txt su scheda SD. Condivisione della nota tramite Facebook, Twitter, BT, Mail, ecc..

Angry Birds (Gioco)

Un gioco da avere ASSOLUTAMENTE. Butterete via ore della vostra vita su questo fantastico gioco edito da Rovio che ha già spopolato su iPhone. L’obbiettivo è distruggere tutti i maiali verdi utilizzando una fionda e degli uccellini dalle molteplici abilità. Per ora disponibile solo su device più performanti.

AppBrain App Market (Utility)

Un’app che ti consiglia app. In base alle applicazioni installate viene fornita una lista di applicazioni che potrebbero interessarti, installabili con un link diretto al market.

ASTRO (Utility)

Un semplice file manager. Sfoglia e crea cartelle. Modifica, elimina, rinomina, sposta file. Tutto quello che vorreste da un file manager.

Barcode Scanner (Utility)

Non un semplice lettore di codici a barre, ma anche un utilissimo QRCode Reader.

Battery Status (Utility)

Inserisce nella barra di stato la percentuale di carica e nelle notifiche informazioni sulla batteria. Personalizzabile in molti aspetti, dal colore allo stato della batteria. Utile per avere un controllo maggiore sulla carica rimanente.

ConnectBot (Utility)

Controllare il proprio computer tramite SSH. Con ConnectBot è come avere un terminale in mano. Per veri nerd (o anche per nerd alle prime armi :P).

Dazzle (Utility)

Widget per controllare semplicemente dalla home wifi, bluetooth, luminosità, suoneria, GPS, rete e sincronizzazione. Ampiamente personalizzabile ed adattabile allo spazio disponibile. Sostituisce degnamente il widget di default.

Dropbox (Utility)

Per chi dispone di un account dropbox, questa app non può mancare. Totalmente integrata con il servizio permette di scaricare, caricare e modificare i file nella propria directory online. A differenza della versione per pc i file non vengono salvati sul dispositivo ma recuperati da internet al momento del bisogno.

Facebook (Social)

Non servono altre descrizioni. Accede a tutto ciò che offre Facebook. Eccetto la chat.

FeedSquares (Feed RSS)

Inserisci il tuo account Google e accedi a tutti i feed di Google Reader. Organizzati in una grafica davvero ben fatta e rivoluzionaria, gestisce in modo ottimo tutti i nuovi articoli.

Foursquare (Social)

Nient’altro che l’app per poter fare i checkin con Foursquare. Offre tutto ciò che serve compresa la gestione di Amici e Badge.

Friendroid (Social)

Per chi usa FriendFeed è un ottimo modo per seguire i propri amici. Perfetto in tutto a parte la visualizzazione di immagini e lo scrolling infinito della timeline (entrambi non implementati).

Frozen Bubble (Gioco)

Come Puzzle Bubble. Solo la versione free.

FxCamera (Foto)

Fornisce alcuni effetti grafici per le tue foto, anche già scattate. Non eccellente, ma divertente da usare in alcune occasioni.

Go!Chat (Social)

Come detto prima, Facebook non include la chat. Ecco che Go!Chat ci viene in aiuto gestendo in modo perfetto la chat di Facebook. Possibilità di impostare uno stato personalizzato con tanto di risposta automatica.

Googgles (Utility)

Dai laboratori Google un’applicazione che effettua ricerche in internet… da una foto. Funziona a spruzzi, soprattutto se ciò che si cerca è qualcosa di italiano (o comunque non inglese). Funziona su oggetti semplici, loghi e testi.

Handcent Sms (SMS/MMS)

E’ IL programma per gestire gli sms/mms. Personalizzabile fino all’inimmaginabile, dal font al colore dello sfondo, dalle suonerie al colore del led, dallo stile Android a quello iPhone con notifiche Popup. Insomma, non posso più farne a meno. Ha subito sostituito il programma di default.

Orari Trenitalia (Utility)

Stazione di partenza – Stazione d’arrivo. Orario. Ecco i treni. Semplice, con tanto di binario di partenza. La versione a pagamento comprende anche la prenotazione del biglietto.

Skype (VoIP)

Usa Skype come sul tuo pc… eccetto per la video chiamata. A meno che non hai uno smartphone Android con videocamera frontale.

Spaghetti Marshmallow (Gioco)

Costruisci imponenti strutture usando solo degli spaghetti e dei marshmallow. Carino, un po’ complicato da capire al primo colpo, ma assicura un notevole quantitativo di fumo dalla testa.

StreamFurious (Streaming Radio)

Ottimo programma per l’ascolto di web radio con possibilità di aggiungere le stazioni preferite.

Task Manager (Utility)

Un task manager che non solo permette di chiudere le applicazioni aperte ma che si occupa anche di chiuderle in automatico una volta che non vengono più utilizzate. Il risparmio di batteria è garantito e con esso anche la fluidità del dispositivo.

Twitter (Social)

Perfetta integrazione con il social network Twitter. gestisce tutte le funzionalità che si hanno sull’interfaccia web.

Naturalmente molte altre applicazioni erano già pre-installate sul mio HTC Desire (come Youtube, Google Navigatore, Quick Office e molte altre). Qui ho elencato solo quelle installate in seguito. Per gli androidiani che stanno leggendo, l’invito ad aggiungere nei commenti eventuali applicazioni utili che qui sopra non sono elencate.

Una settimana con HTC Desire

Alla fine ho ceduto e l’ho comprato. Dopo circa un anno che tenevo via i soldi per uno smartphone ho deciso di acquistare l’HTC Desire (a un prezzo abbastanza accessibile cercando in giro per ebay).

Ecco le prime impressioni:

Schermo Touch Screen

HTC ha dotato il Desire di uno schermo AMOLED capacitivo davvero ben fatto, il tocco è rilevato senza problemi ed è altamente sensibile. I colori e le linee sembrano davvero ben definite (almeno a uno che ha 10/10 di vista) e sotto questo aspetto mi ha davvero soddisfatto.

Sistema Operativo Android

Android è una FIGATA. Davvero. Mi piace un casino. Poi l’interfaccia HTC Sense rende tutto molto più semplice e immediato. Il market è fornitissimo di applicazioni, anche se ho deciso di acquistarne il meno possibile, giusto il minimo indispensabile.

Durata Batteria

Sotto tutti gli stress del caso la batteria dura tutta la giornata: wifi e navigazione costante fanno durare la batteria dal mattino alle 7 fino alla sera alle 12.

Peso

Il Desire è leggermente più pesante di altri smartphone come il Samsung Galaxy S o l’iPhone 4, tuttavia non è un punto particolarmente rilevante, a mio avviso.

Fattura

Il cellulare è robusto, molto, anche se una piccola pecca ce l’ha: è già presente della polvere! Allucinante, oggi non ci potevo credere. Ho mandato una email ad HTC mezzo incazzato dicendo che un prodotto che viene venduto in negozio a 500€ non può avere di questi problemi dopo una settimana! Vedremo che cosa mi risponderanno.

Connessioni

Nessun problema particolare per perdita di segnale o ricezione wifi, tutto è nella norma e prende come il mio vecchio cellulare (un nokia 5500). Anche il bluetooth acquisisce subito i dispositivi presenti nelle vicinanze.

Scrittura

Un mio pallino è sempre stato la scrittura sui telefoni touchscreen. Spesso non si riesce a scrivere bene per vari motivi (schermo poco sensibile, incapacità interpretative del softaware). In questo caso lo schermo fa il suo santissimo dovere e il software rimpiazza pienamente le mancanze di quest’ultimo: l’interpretazione di ciò che voglio scrivere è nel 95% dei casi esatta. I miei complimenti.

Ci sarebbero un sacco d’altre cose di cui parlare, ma in fondo queste sono solo prime impressioni.

All’HTC Desire do un buon 9 come voto, perchè pieno di potenzialità ma con qualche pecca ancora da sistemare.