Sette giorni…

Il titolo andrebbe letto un po’ alla “The Ring“, quando guardi la videocassetta con immagini alla ca**o di cane e una vocina malata ti dice che da 7 giorni a quella parte morirai. Ottimo no? Dopo una giornata stressante al lavoro ti siedi sul divano per guardare un film e rilassarti e TAC! 7 giorni dopo muori. Soccose.

Comunque, dicevo: 1 settimana, 7 giorni. Manca poco alla mia partenza.

Sì, lo so. Sorvolando sul fatto che oramai questo blog lo leggono in 2 persone (io sul mio portatile e io sul computer fisso), inoltre vi avrò probabilmente stressati tutti con sto fatto che parto. Mica sto via 5 mesi, eh! … Oh, wait!

Ho iniziato a preparare la valigia: fuori 33°C, io tiro fuori i maglioni di lana e i giubbotti pesanti. Ottimo direi, mi vien caldo solo a fissarli. Poi c’è mia mamma che, dato che devo partire, ha deciso che io non mi posso più vestire perchè gli indumenti li devo tenere da parte per la valigia. Attualmente esco vestito con i pantaloncini che uso per arbitrare e una maglietta intima. Una vera fashion victim.

Tra le varie cose ho scoperto la nazionalità di uno dei miei coinquilini, un tedesco che contatterò a breve. In realtà non ne sono sicuro, l’ho dedotto dal suo nome e dal suo sito internet scritto in tedesco. Non avendo lui il profilo di Facebook o Google+ o Twitter non posso avere conferme della mia tesi. Probabilmente gli manderò una email proprio oggi, per sentire un po’ quando arriva e cose del genere.

Non so come concludere questo post, quindi ciao.

 

 

 

3 pensieri riguardo “Sette giorni…”

  1. Il tuo blog ha appena raddoppiato i lettori, grazie a me dal portatile e a me dall’iPhone. Il conto alla rovescia sulla destra è decisamente coinvolgente: quasi sento anch’io l’emozione della partenza. In bocca al lupo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.