L’antipatia fatta persona

mourinhoJosè Mourinho. E’ lui. E’ troppo antipatico. Ieri sera sarei andato a San Siro solo per tirargli un calcio dritto in mezzo agli occhi. Mi sarei messo su le scarpe da calcio coi tacchetti di ferro e BAM! in mezzo agli occhi. Poi voglio vedere come dici ancora “szero tituli”… sè, “szero neuroni, pirlu!”.

Allora, presupponendo che contro l’Inter come squadra non ho nulla, devo dire che ha vinto un po’ di fortuna. Il Siena meritava nettamente di vincere, ha giocato una bellissima gara, ma il calcio è così: anche all’ultimo secondo si può perdere. Quindi, constatato che contro l’Inter non ho nulla, posso amabilmente affermare che odio Josè Mourinho.

Come ti permetti di incazzarti con l’arbitro perchè, dopo che il pallone è uscito dal campo, ovvero quando il gioco era già interrotto, questo fischia per andare a controllare il giocatore del Siena che era a terra a seguito di una gomitata (totalmente involontaria) da parte di un interista. Già da prima la tua squadra avrebbe dovuto buttare fuori il pallone quando il giocatore era a terra, ma non essendo costretti a farlo non gliene faccio una colpa quindi fa nulla. Ma uscire dall’area tecnica, recuperare il pallone e porlo al proprio giocatore così che ricominci subito sebbene un avversario sia a terra… bè, questo è da stronzi. Non c’è altra definizione. Sei uno stronzo, e lo sai, e ti piace esserlo. Quindi se ti incotro per strada e ti sputo in un occhio non prendertela, perchè sai di meritarlo. E qui concludo la mia arringa…