Prima di campionato

La Serie A è ricominciata oggi dopo un turno di riposo per via dello sciopero dei calciatori. Qui nel profondo nord ho appreso che la Juventus ha iniziato col botto: 4-1 in casa contro il Parma. Sono molto, molto contento.

Non mi faccio illusioni, non voglio parlare di scudetto, europa o quant’altro. Sono semplicemente contento che, nella prima partita ufficiale nella nuova casa della juve, questa abbia fatto un ottima gara sotto tutti i punti di vista. I gol sono davvero belli e avrebbero potuto essere facilmente 6 anzichè 4. Poi il pubblico lì, attaccato al campo. Il giocatore che dopo aver segnato va ad esultare battendo il 5 ai tifosi. L’allenatore che si incavola con la squadra anche quando sta facendo bene, perchè bisogna tirare fuori il massimo. I senatori che ancora una volta fanno vedere che di calcio ne sanno a palate, nonostante l’approssimarsi del loro pensionamento. Insomma, un bello spettacolo.

A voi la sintesi (sperando che non la rimuovano da YouTube)

Ultima di campionato

Si gioca oggi l’ultima giornata del campionato di calcio di Serie A. Tra verdetti già stabiliti e posti ancora da assegnare per le competizioni europee, l’ultima giornata ha ancora qualcosa da dire sulla classifica.

Solitamente all’ultima giornata tutte le gare venivano giocate in contemporanea alle 15:00, senza se e senza ma, senza fare conti sulla classifica e cercando di evitare il più possibile biscottoni. Ma non è questo il motivo per cui non sono d’accordo con la disposizione delle gare di oggi.

La federazione ha infatti deciso di far giocare 6 gare “meno importanti” alle 18:00 e le 4 “più importanti” alle 20:45. Non metto in dubbio che solo queste ultime quattro abbiano effettiva valenza ai fini della classifica, ma vuoi mettere la bellezza di giocare tutti alle 15:00? Da che ne ho memoria la partita di calcio si gioca la domenica pomeriggio, a maggior ragione se si è in primavera con il bel tempo. Si è persa la bellezza e il divertimento di guardare la partita allo stadio, facendo invece posto a diritti televisivi e importanza di classifica.

Forse sono io troppo old-style, ma mi piace ancora pensare che guardare la partita sia un divertimento della domenica, quando dopo mangiato ci si va a divertire allo stadio. Certo, ricalca un po’ lo stereotipo dell’italiano medio, me ne rendo conto. Ma il calcio è bello, cavolo se è bello. Poi quando fanno queste (e altre) vaccate qualche ripensamento mi viene, eh…

Calendario 38^ Giornata di Serie A:

ore 18:00

Bologna – Bari
Genoa – Cesena
Brescia – Fiorentina
Cagliari – Parma
Palermo – Chievo
Inter – Catania

ore 20:45

Lecce – Lazio
Udinese – Milan
Juventus – Napoli
Roma – Sampdoria

Che giornata di campionato!

Ieri si è giocato il turno infrasettimanale di campionato e, ad interessarmi particolarmente sono state due gare: juventus-sampdoria e napoli-milan.

Essendo io tifoso juventino non posso che mostrarmi più che compiaciuto dal fantastico risultato ottenuto contro la sampdoria che, con questa sconfitta, scala al 3° posto nella classifica di Serie A lasciando posto alla Juve.

Un 5-1 più che meritato con una juventus in grande forma e non più la squadra impacciata che si è vista nelle ultime giornate di campionato e champions. Una doppietta di Amauri e i gol di Chiellini, Camoranesi e Trezeguet sminuiscono il, seppur bello, gol di Pazzini, portando a casa una fantastica vittoria.

Per quanto riguarda il milan… che tristezza… pareggiare 2-2 dopo 90 minuti di dominio sul napoli… e non è stata neppure colpa di Dida. Le immagini spiegano meglio di molte parole. Propongo qui sotto la sintesi da Rai Tre di Juve-Samp e da Rete 4 di Napoli-Milan

JUVENTUS-SAMPDORIA

NAPOLI-MILAN